I Dolori articolari e i dolori muscolari possono essere alleviati con un uso attento del CBD, soprattutto quando si tratta di una infiammazione articolare, di artrite o di dolore muscolare, come ad esempio nei casi più acuti di fibromialgia.

Qui di seguito trovate l’olio di canapa con le concentrazioni di cbd più indicate per alleviare queste tipologie di dolori.

floil 20 olio cbd

Olio CBD 20%

contro DOLORI ACUTI
e FIBROMIALGIA

cbd oil floil 15

Olio CBD 15%

contro DOLORI ARTICOLARI
e INFIAMMAZIONI

Se invece volete approfondire quali sono le cause più diffuse dei dolori articolari ed sintomi più comuni, potete prosegue nella lettura. Successivamente spiegheremo anche perché il cbd può essere la giusta risposta.

Sintomi

I dolori articolari, propriamente detti, (artralgia) non necessariamente sono accompagnati da infiammazione articolare (artrite). Questo accade anche se il sintomo più comune di infiammazione articolare è proprio il dolore. Il dolore potrebbe presentarsi solo quando l’articolazione si muove oppure anche a riposo.
L’infiammazione articolare tende a colpire un diverso numero di articolazioni. Di conseguenza, il medico prende in considerazione cause diverse dei dolori articolari, quando questo colpisce una sola articolazione.
Un attacco di artrite può concentrarsi nelle stesse articolazioni per l’intera durata dell’attacco o spostarsi da un’articolazione all’altra. In questo caso si parla di artrite migratoria.
In alcuni casi i dolori, che sembrano provenire dalle articolazioni, potrebbero essere dovuti a problemi su strutture del corpo all’esterno di esse, come i legamenti, i tendini o i muscoli (es. borsite, tendinite).
Per questa ragione è sempre importante rivolgersi al proprio medico curante. E’ importante avere una precisa diagnosi, soprattutto in presenza dei seguenti segnali allarmanti:

  • Gonfiore, calore e arrossamento dell’articolazione
  • Nuove eruzioni, macchie o chiazze violacee
  • Ulcere della bocca o nel naso oppure degli organi genitali
  • Dolore toracico, respiro affannoso o tosse recente o grave
  • Dolore addominale
  • Febbre, sudorazione, calo ponderale o brividi
  • Dolore o rossore oculare
dolori articolari

Dolori articolari, la causa più comune è l’artrite!

Nella maggior parte dei casi, la causa dei dolori articolari interni all’articolazione è l’artrite. Le cause dell’artrite possono differire in base alle modalità con la quale si manifesta:

  • Quante e quali articolazioni sono coinvolte
  • Se è coinvolta solo la parte centrale dello scheletro, come la colonna vertebrale o il bacino
  • Se l’artrite è acuta (improvvisa) o cronica (di lunga durata)

Quando l’artrite è acuta il più delle volte è dovuta ad una infezione virale o all’accentuarsi di una patologia articolare già esistente e cronica.

infiammazione articolare

Dolori articolari rimedi naturali, il cbd può aiutare?

I dolori articolari devono essere efficacemente risolti agendo sull’infiammazione articolare. Ogni azione sul semplice dolore, conseguente all’infiammazione articolare, ha un effetto temporaneo e agisce esclusivamente sul sintomo. In fase acuta è comunque bene agire immediatamente anche sul dolore utilizzando ad esempio paracetamolo (farmaco antidolorifico da utilizzare dietro consiglio medico).
Per agire invece sull’infiammazione utilizzare, dietro indicazione medica, integratori alimentari antinfiammatori – valida alternativa ai farmaci non steroidi (FANS) – ed oprare impacchi freddi (ad esempio con ghiaccio) per ridurre anche il dolore. Gli impacchi devono essere applicati per almeno 15 minuti, in modo che penetrino in profondità. Non dimenticate di proteggere la cute dal freddo estremo inserendo il ghiaccio in una borsa di plastica e avvolgendolo in un asciugamano di cotone non troppo spesso.
Un’altro rimedio naturale contro i dolori articolari, sul quale la comunità scientifica sta concentrando i propri studi è il cannabidiolo o CBD. Il cbd è il principio attivo della canapa sativa.
Gi studi riportati dall’OMS e dal British Pharmacology Journal attribuiscono al CBD un’azione anti-infiammatoria. Il CBD, negli studi clinici e prev linci effettuati, ha svolto un’azione lenitiva delle l’infiammazione nelle articolazioni e nel corpo in generale, agendo sui ricettori del nostro sistema endo-cannabinoide, ed ha prodotto una conseguente riduzione del dolore nella persone affette da artrite.
Gli altri effetti positivi del CBD, riportati dagli studi clinici e proclitici dell’OMS sopra referenziati, sono:

  • Sollievo dal dolore
  • Minor bisogno di oppiacei
  • Ridotta necessita di Fans
  • Ridotti effetti collaterali da trattamenti convenzionali di artrite
  • Mobilità migliorata
  • Dormire meglio

Quando i dolori articolari acuti e l’infiammazione si sono attenuati, è bene ricorrere alla fisioterapia per recuperare e conservare l’ampiezza di movimento e rafforzare i muscoli circostanti. Per i soggetti che soffrono di artrite cronica, è importante anche continuare l’attività fisica, al fine di evitare la rigidità permanente articolare e la perdita muscolare. Interpellate il vostro medico vi indicherà la terapia più indicata nel vostro caso specifico.

Prodotti correlati