C'è erba ed erba!

Che la parola “erba” sia utilizzata anche per le infiorescenze di canapa sativa è un fatto e che queste, di conseguenza, siano associate da chi non è correttamente informato alla marijuana, è altrettanto assodato. I più informati si son chiesti perché? E’ solo una questione di scarsa informazione? O forse perché è orami nell’uso comune indicare con il termine erba i fori di canapa indica, meglio detta marijuana. Mentre è diventato consuetudine riferirsi alla canapa sativa con il termine cannabis light o erba legale.
Termini mutuati dal gergo di chi utilizza marijuana, in molti ahimè, per scopi ludici. E chi non la usa per scopi ludici usa riferirsi alla marijuana con il termine di cannabis terapeutica. L’erba medica invece è tutt’altro e fa molto bene ai gatti!
Ma quando si parla di canapa sativa non è corretto fare associazioni con quell’erba ! La canapa sativa, nelle varietà autorizzate dalla comunità europea, non è stupefacente, perché il THC è ben al disotto della soglia drogante, stabilita in concentrazioni inferiori allo 0,5%, sia dalla consolidata letteratura scientifica sia da quella forense italiana.
Al contrario presenta importanti proprietà benefiche.

No erba, ma Canapa Sativa dalle proprietà benefiche.

La cannabis legale dovrebbe essere considerata un pò come l’erba medica che mangia il gatto, quando non sta tropo bene ed il suo malessere è afferente alla sfera dei disturbi del benessere. Infatti, quando il malessere è legato ad una qualche patologia o malattia è sempre bene fare ricorso al medico ed alle sue indicazioni, più che ai rimedi naturali,.

Ma torniamo all nostra “erba” benefica, cioè alla canapa sativa.

Il cannabidiolo, come abbiamo più volte spiegato nel nostro Blog non è psicoattivo, ma al contrario gli studi scientifici effettuati, anche dall’organizzazione mondiale della sanità (OMS), ne attestano le molteplici proprietà benefiche come ansiolitico, analgesico e antinfiammatorio naturale. In più non sono state ad oggi accertate particolari controindicazioni.

La canapa sativa non è solo cannabis light

Per la gente comune e per chi propone i derivati della canapa sativa promuovendo la legalizzazione della marijuana, l’erba legale è spesso denominata cannabis light. Per Inflorescenze c’è molto di più, e nessuna pretesa di cambiare le leggi di questo paese. E questo semplicemente perché le leggi attuali consentono già di portare i benefici della canapa sativa a chi può trarne un beneficio. Il CBD o cannabidiolo, contenuto nell’erba legale, aiuta a contrastare l’insonnia, i dolori, le infiammazioni e l’ansia. Non è necessario il THC per questi disturbi e l’efficacia del CBD è ormai consolidata.

Lo dimostra il fatto che l’FDA in America ha già riconosciuto il CBD come farmaco, sotto la spinta di alcune case farmaceutiche che hanno intravisto un’opportunità di business.

Inflorescenze si augura che un prodotto naturale non debba diventare un medicinale e non debba essere trattato chimicamente per il profitto di pochi, ma che possa rimanere nell’ambito dei prodotti naturali fitoterapici per il recupero del benessere.

Se volete saperne di più su Inflorescenze e la sua storia, andate all’articolo di Greenews, ed al nostro articolo più recente:

Greenews – non facciamo di tutta l’erba un fascio

Cannabinoidi non facciamo di tutta l’erba un fascio

©Inflorescenze.it

 

erba benefica