Cbd effetti, i benefici della cannabis dovuti al CBD secondo uno studio del 2013 pubblicato dal British Journal of Clinical Pharmacology, sono molteplici: ansia, stress, insonnia, allevia i dolori della fibromialgia. Parliamo quindi di canapa sativa proprietà. Il modo migliore per sfruttare gli effetti benefici del CBD è l’olio di cbd.

Le proprietà della canapa sativa

Il CBD, cannabidiolo, è il principale componente non psicoattivo della Cannabis Sativa Legale (cannabis light) che genera benessere. In particolare grazie al CBD, la canapa sativa legale diventa un: Antinfiammatorio, Anticonvulsivo, Antiossidante, Antiemetico, Ansiolitico, Antipsicotico, antidepressivo.

Altri benefici cannabis e CBD effetti sono: cura per il trattamento della neuroinfiammazione, epilessia, lesioni ossidative, vomito e nausea, ansia e schizofrenia, fibromialgia, dolori in genere, anche i dolori post-allenamento sportivo.

Nel seguito troverete un dettaglio di canapa sativa legale proprietà, in cui il trascurabile contenuto di THC non genera effetti psicoattivi ma attiva, grazie al CBD, la stimolazione degli endocannabinoidi necessaria per sfruttare le sue proprietà benefiche.

Fibromialgia, come alleviare i dolori sfruttando i cbd effetti

Tra tutte le Canapa sativa proprietà, grazie al CBD, ricordiamo quella di analgesico naturale molto efficace. Prove scientifiche su benefici della cannabis dimostrano che i cannabinoidi possono rivelarsi utili nel trattamento del dolore (fibromialgia). Infatti, inibiscono la trasmissione neuronale nei percorsi del dolore. Uno studio del 2012 pubblicato sul Journal of Experimental Medicine ha rilevato che il cannabidiolo ha soppresso in modo significativo il dolore infiammatorio e neuropatico cronico nei roditori senza l’utilizzo di analgesici. I ricercatori suggeriscono che il CBD, e altri componenti non psicoattivi della marijuana, possono rappresentare una nuova classe di strumenti terapeutici per il trattamento del dolore cronico, come la fibromialgia. Con olio cbd in concentrazione non inferiori al 10% puoi trovare il dosaggio più idoneo per alleviare i dolori.

Ridurre l’infiammazione e l’autoimmunità grazie a cbd effetti

A causa del suo ruolo antinfiammatorio, il CBD è un agente terapeutico molto promettente per una varietà di disturbi infiammatori e quindi tutti i disturbi autoimmuni.

Ridurre l’ansia con il cbd

Gli studi che coinvolgono volontari suggeriscono chiaramente un effetto ansiolitico del CBD. Il Cannabidiolo ha dimostrato di ridurre l’ansia nei pazienti con un disturbo d’ansia sociale. I ricercatori suggeriscono che possa anche essere efficace per gli attacchi di panico, il disturbo ossessivo compulsivo, l’ansia sociale e il disturbo da stress post-traumatico. In uno studio del 2011, ad un totale di 24 pazienti affetti da disturbo d’ansia sociale, è stato somministrato il CBD o placebo 1 ora e mezza prima di una prova di public speaking. I ricercatori hanno scoperto che il CBD ha ridotto significativamente l’ansia, la disfunzione cognitiva e il disagio nella loro prestazione. Il gruppo placebo ha presentato una maggiore ansia, un indebolimento cognitivo e un senso di disagio.

Tra i cbd effetti il trattamento dell’epilessia

Il CBD può essere una promettente terapia per l’epilessia resistente al trattamento farmacologico, come dimostrato da diversi studi. In uno studio survey report su bambini con epilessia resistente ai trattamenti, nell’84% dei casi è stata osservata una riduzione della frequenza di crisi epilettiche grazie all’assunzione di CBD. Questi bambini hanno anche sperimentato una maggiore attenzione, un migliore stato d’animo e un sonno migliore. Sonnolenza e fatica si sono verificati come effetti collaterali.

Il cbd protegge dalle malattie neurodegenerative

E’ stato scoperto che il CBD è in grado di impedire gli effetti tossici del glutammato e delle specie di ossigeno radicale (ROS) nel cervello. In altre parole impedisce la morte delle cellule cerebrali. E’ dimostrato, e questo è forse sconosciuto, che il CBD ha un’attività antiossidante maggiore della vitamina C (acido ascorbico) o della vitamina E (α-tocoferolo)!!

Tra i benefici cannabis si è riscontrato quello di alleviare la nausea

La cannabis è stata usata per secoli come antinausea e antivomito. Una ricerca sugli animali ha rivelato che tra gli oltre 80 composti di cannabinoidi trovati nella marijuana, sia il THC che il CBD aiutano a contrastare la nausea e il vomito. Uno studio sui ratti del 2012 pubblicato nel British Journal of Pharmacology ha scoperto che i vantaggi del CBD includono effetti antinausea ed effetti antiemetici. Inoltre il cannabidiolo agisce in maniera difasica. Il che significa che in dosi basse sopprime il vomito indotto dalla tossina, ma in dosi elevate può aumentare la nausea oppure non avere alcun effetto. Segnaliamo che in questo caso è bene far ricorso alla cannabis terapeutica. Per alleviare il vomito sono infatti necessarie concentrazioni apprezzabili non solo di CBD ama anche di THC.

Promuove la salute cardiovascolare

Uno studio del 2013 pubblicato dal British Journal of Clinical Pharmacology riporta che il CBD protegge dai danni vascolari causati da un elevato livello di glucosio, da infiammazioni o da diabete di tipo 2. Inoltre, il CBD ha dimostrato essere in grado di ridurre l’iperpermeabilità vascolare (che provoca la sindrome da permeabilità intestinale). Se assunto con l’olio di canapa (olio di CBD) i CBD effetti si abbinano a quelle dei semi di canapa. I semi di canapa presentano un concentrazione di Omega 3 e Omega 6 nel rapporto corretto per ridurre il colesterolo, così come un buon piatto do pesce azzurro !

Tra i cbd effetti la riduzione dei dolori da artrite reumatoide

A causa del suo effetto antinfiammatorio, il cannabidiolo o CBD, può fornire sollievo dal dolore articolare e dal gonfiore. Diminuisce la distruzione congiunta e la progressione della malattia. E’ dimostrato che l’assunzione di CBD protegge le articolazioni contro danno gravi, diminuisce la progressione, migliora il movimento e riduce l’infiammazione in sole 5 settimane.

Migliora il sonno

La ricerca suggerisce che assumere cannabidiolo prima di andare a letto migliora il sonno nelle persone con insonnia. Per maggiori approfondimenti leggi anche come combattere l’insonnia nel nostro blog.

Riduce le malattie infiammatorie croniche intestinali (IBD)

Gli studi hanno confermato che il CBD impedisce (cbd effetti) la colite negli animali e che può essere un buon candidato per cbd effetti normalizzare la motilità dell’intestino infiammato. Il CBD può ridurre la gravità dell’infiammazione dell’intestino attraverso l’attivazione della gamma dei recettori attivata dal proliferatore perossisomico (PPAR-gamma) come mostrato da uno studio.

In conclusione, l’Olio di CBD può essere adottato contro stress, ansia, fibromialgia, insonnia grazie alle proprietà rilassanti, antinfiammatorie, analgesiche e antiossidanti del cannabidiolo.

cannabis legale Italia

Controindicazioni del CBD

E’ dimostrato che il CBD è ben tollerato e sicuro anche ad alte dosi. Gli effetti collaterali che sono stati osservati e potrebbero manifestarsi solo in alcuni casi e con dosi superiori ai 200mg al giorno sono, ad esempio, lieve abbassamento della pressione, bocca secca, stanchezza, sensazione di testa leggera, riduzione della metabolizzazione di altri farmaci, peggioramento dell’asma.

Per sfruttare al meglio gli effetti benefici del cannabidiolo, cbd effetti, e mirare ai tuoi bisogni specifici, leggi le indicazioni di uso dell’olio cbd di Inflorescenze (floil 4 e floil 10) e le proprietà delle tisane canapa: flore 73 e di quelle con miscele di erbe alla canapa (nostress, depurativa, contro l’insonnia).

©Inflorescenze.it